(?).

.
. 714.

, , , , 123.

:
A–AA+
.
SdB 123. Testa di Lucio Cesare o di Caio Cesare (o di Ottaviano Augusto giovane?) (fig. 22).

La recente conferma della sua provenienza dagli scavi del Fagan a Tor Boacciana (Ostia) nel 1800-1802 ne attesta lautenticità, più volta messa in dubbio (fu addirittura ritenuta unopera del Canova ed un ritratto di Napoleone), anche se sulla superficie antica certamente vi è stato un forte intervento moderno di pulitura e di parziale rilavorazione; nel 1804 venne acquistato dai Musei. Il busto è moderno, come la punta del naso ed il lobo dellorecchio sinistro (quello destro manca). Il ritratto  dai toni classicheggianti, accentuati da un lavoro molto pulito e quasi metallico  mostra un giovane membro della famiglia di Augusto; in esso taluni ritengono di riconoscere proprio la fisionomia del giovane Ottaviano, mentre altri vi vedono uno dei suoi nipoti, Caio Cesare (20 a.C.  4 d.C.) o Lucio Cesare (17 a.C.  2 d.C.). La fisionomia  pertinente ad un giovane di circa 15 anni è molto vicina a quella di Augusto e, in particolare, la capigliatura  a fitte ciocche lisce falciformi e frangetta con ciocche a tenaglia a fianco delle centrali a coda di rondine  ripete quella ufficiale più nota dellimperatore (tipo Prima Porta), ma la rappresentazione di questa caratteristica nel giovane, piuttosto che voler rappresentare Ottaviano adolescente, sembrerebbe invece voler sancire la legittimità di unadozione. Essendo già noti alcuni ritratti attribuiti al maggiore dei due eredi di Augusto  Caio Cesare, morto a 24 anni , la presente testa, un po diversa dalle altre, sembrerebbe invece raffigurare lerede più giovane  Lucio Cesare, morto a soli 19 anni ; ciononostante rimane attendibile anche lipotesi (cfr. Pollini in bibl.) che vi riconosce invece un ritratto del tipo II di Caio Cesare, appartenente ad una serie databile negli ultimi 5 anni del I sec. a.C.

Inv. 714; A II p. 474 n 273 tav. 63; P. Mingazzini, in BullCom, LXXIII, 1949/50, pp. 255-259 tav. I; E. Simon, in MainzZ, 58, 1963, p. 4 e ss. figg. 11-12 e 33-34; H 157; Calza 1964 pp. 29-31 n 29 tav. XVII; P. Zanker, Studien zu den Augustus Porträts. Der Actium Typus, in Abh. Akad. Wiss. in Göttingen, 85, 1973, p. 51; F. Krinzinger, in AA, 1976, pp. 91-97; E. Simon, in MainzZ, 71/72, 1976/77, p. 101 tav. 31a, d; Futschen pp. 38 e 40 nota 25g; DRH 1982 p. 54 nota 279 n 3; J. Pollini, The Portraiture of Gaius and Lucius Caesar, New York 1987, p. 96 n 5 tav. 7; M. Hofter, in AA. VV., Kaiser Augustus und die verlorene Republik, Berlin 1988, pp. 329-330 n 176; A. L. Cesarano, in MNR, I/9, p. 438; DRH 1993 p. 72 nota 333; I. Bignamini, in BMonMusPont, XVI, 1996, pp. 369-370 n 41. 1.


:
2013 . : . . .
1999 . : Spinola G. Guide cataloghi Musei Vaticani, 4. Il Museo Pio Clementino, 2. Città del Vaticano, Roma, 1999, . 137138, . SdB 123.

.
: - g148 714 SdB 123