The Death of Niobe’s Children
Relief of a front panel of a sarcophagus.
Marble.
Roman work of the second half of the 2nd century CE.
Inv. No. 24.
Venice, National Archaeological Museum Photo by Ilya Shurygin

The Death of Niobe’s Children.

Relief of a front panel of a sarcophagus.
Marble.
Roman work of the second half of the 2nd century CE.
Inv. No. 24.

Venice, National Archaeological Museum
(Museo archeologico nazionale di Venezia)

Origin:
From the Borghese collection. In Venice since 1814.
Description:

Italiano III. 18. Rilievo con strage dei Niobidi

inv. 24
marmo
cm 48 × 183 × 5
seconda metà del II secolo d.C.

L’opera, una fronte di sarcofago romano, rappresenta il mito della strage dei figli di Niobe per mano degli dei Apollo e Diana. Niobe, orgogliosa di aver generato quattordici figli, sarebbe stata così punita dalle due divinità per aver osato dire di essere migliore della loro madre Latona, genitrice di soli due figli. Il pezzo entrò a far parte delle collezioni del museo nel 1816, a titolo di risarcimento per la mancata restituzione del rilievo con scena di suovetaurilia, che si trova tuttora al Louvre.

Il rilievo è interamente ricoperto di figure disposte su due piani; al centro uno dei figli che, colpito da una freccia, tenta di aggrapparsi al suo cavallo, divide la composizione in due parti simmetriche. All’estremità destra e sinistra del sarcofago, Anfìone e Niobe, i genitori, cercano di difendere i figli più piccoli; sul resto del rilievo figli e figlie, alcuni già morti, altri morenti, cercano di difendersi o vengono sorretti da pedagoghi e nutrici. Le espressioni dei volti e i veli gonfiati dal vento, tenuti tra le mani da alcune Niobidi, conferiscono un senso di dinamismo e di drammaticità alla scena. Questa rappresentazione si ritrova in diversi sarcofagi romani, che si possono dividere in due gruppi secondo l’iconografia; l’esemplare veneziano rientra nel gruppo in cui Apollo e Diana sono raffigurati non sul fronte, ma sul coperchio (qui mancante). Nei singoli gruppi si ritrovano figure rese in modo identico o con leggere varianti, il che fa credere che ci fossero dei repertori di disegni cui gli artisti potevano attingere.

Il sarcofago di Venezia può essere datato, per analogia con altri esemplari simili, alla seconda metà del II secolo d.C.

Aglaia Bollato
Credits:
© 2013. Photo: Ilya Shurygin.
Data: museum annotation.
© 2004. Description: Favaretto I., De Paoli M., Dossi M. C. Museo Archeologico Nazionale di Venezia. Electa, Milano, 2004, pp. 92—93, cat. n. III. 18.
Keywords: marble sarcophagus sarkophag sarcofago front panel relief myth of niobe and niobids death of niobe s children destruction of niobids artemis apollo teacher mentor amphion round shield aspis horse horses bridle rein flapping streaming cloak arrow children kids from the borghese collection inv no 24
History of Ancient Rome