Lenos sarcophagus of a child with a chariot race of Amors (front panel).

Marble. 130—192 CE.
Inv. No. 2348.

Rome, Vatican Museums, Pius-Clementine Museum, Room of the Biga, 20
(Musei Vaticani, Museo Pio-Clementino, Sala della Biga, 20)

Description:
Italiano SBi 20. Sarcofago a lenòs con giochi circensi (fig. 11).

Venne ritrovato nel 1785 entro la Vigna Moroni, vicino al Sepolcro degli Scipioni (all’inizio della via Appia), e fu venduto ai Musei nel 1790 dalla Contessa Livia Buzj Moroni; nel 1806 Tommaso Massi ne chiese il restauro. La decorazione è completa e rifinita su uno dei due lati frontali della vasca e sulle due testate curvilinee laterali, mentre sul retro è solo sbozzata: potrebbe trattarsi del primo tentativo scultoreo, poi abbandonato in seguito ad alcune scheggiature e lesioni verificatesi durante la lavorazione. Lo schema ripete quello descritto nei vari altri sarcofagi con eroti aurighi della medesima sala (cfr. SBi 4, 12, 15 e GC III 38), con una biga di testa, una seconda colta nel naufragium ed altre due che inseguono; alle loro spalle vi sono gli hortatores a cavallo, che incitano i rispettivi aurighi, gli inservienti, che intervengono verso la biga che si rovescia, e, sul terreno, gli sparsores con le anfore. Sullo sfondo si vedono gli edifici posti sulla spina del circo: le mete alle estremità, l’obelisco e la statua della Vittoria al centro, presso alcune edicole, ed i contagiri con i sette delfini e con le sette uova, ai lati. Sui due lati corti curvilinei, a separare le diverse scene, sono tre mete su di un podio. Sul retro — come detto solo sbozzato — sono un erote con una scure e, al trotto da destra verso sinistra, altre due bighe condotte da eroti. È databile tra la fine del II e gli inizi del III sec. d.C.

Inv. 2348; L III 2 p. 86 n° 617 e p. 536 tav. 43; C. Belting Ihm, in Jahrbuch des RGZMuseums, 8, Mainz 1961. p. 207 n° 16; H 497; M. Lawrence, in Atti del 2° Convegno di Studi Umbri, 1965, tav. 15; M. Bonanno, in Palazzo Mattei p. 243; Koch-Sichtermann p. 65 nota 10, p. 85 e p. 210 nota 36; E. Rosetto, in BMusRom, 28-30, 1981-83, p. 17 nota 13; P. Kranz, ASR, V, 4, Jahreszeiten-Sarkophage, Berlin 1984, p. 74 nota 440; F. Baratte, C. Metzger, Musée du Louvre. Catalogue des sarcophages en pierre d’époques romaine et paléochretienne, Paris 1985, pp. 182-183; M. E. Micheli, in MNR, I/7, p. 94; J. H. Humphrey, Roman Circusses. Arenas for Chariot Racing, London 1986, p. 199 fig. 99; R. Turcan, in Festschrift für K. Schauenburg, 1986, p. 228 nota 14; S. Walker, in CSIR Great Britain, II, 2, 1990, p. 30; N. Blanc, F. Gury, LIMC III, p. 999 s. n° 369; G. A. Cellini, in Quirinale, p. 122; K. Schauenburg, ASR, V, 2, 3, Stadtrömische Eroten-Sarkophage. Zirkusrennen, Berlin 1995, p. 78 n° 84 tav. 25, 1-4; J. Huskinson, Roman Children’s Sarcophagi, Oxford 1996, p. 51 n° 6. 51; S. Dimas, Untersuchungen zur Themenwahl und Bildgestaltung auf römischen Kindersarkophagen, Münster 1998, p. 267 n° 230; R. Turcan, Messages d’Outre-Tombe, Paris 1999, p. 155 fig. 193.

Credits:
© 2013. Photo: Ilya Shurygin.
© 2004. Description: Giandomenico Spinola. Guide cataloghi Musei Vaticani, 5. Il Museo Pio Clementino, 3. Città del Vaticano, Roma, 2004, pp. 66—67, cat. no. SBi 20.
Keywords: relief child sarcophagus sarkophag sarcofago lenos competitions in the circus cupids coachmen Eros Amor Cupid horse race the races ludi circenses horse horses race-horse race-horses chariot racing biga meta amphora circus maximus eggs dolphins obelisk Inv No 2348 SBi 20
History of Ancient Rome