Fragment of an Attic sarcophagus relief with a scene of a sea battle
Marble. Beginning of the 3rd cent. CE.
Inv. No. 154.
Venice, National Archaeological Museum Photo by Ilya Shurygin

Fragment of an Attic sarcophagus relief with a scene of a sea battle.

Marble. Beginning of the 3rd cent. CE.
Inv. No. 154.

Venice, National Archaeological Museum
(Museo archeologico nazionale di Venezia)

Origin:
From Rome. Donated by Giovanni Grimani in 1587.
Description:

Italiano III. 22. Frammento di sarcofago con battaglia presso le navi

inv. 154
marmo
cm 86 × 80 × 13
inizi del III secolo d.C
luogo di rinvenimento: Roma
dalla collezione di Giovanni Grimani

Si tratta di una parte di sarcofago che fu tagliato ottenendo una lastra di forma quadrangolare. Quando la collezione di Giovanni Grimani si trovava nel palazzo di famiglia a Santa Maria Formosa esso decorava una sovrapporta, ma il Codex Escurialensis, che ne riporta un disegno, attesta che nel XV secolo si trovava a Roma, nella zona di Trastevere. La testa del guerriero che scaglia la pietra dalla nave di destra è frutto di un restauro moderno; l’elmo si presenta diverso da quello del compagno con lo scudo, ma tale differenza si spiega con il probabile utilizzo, come modello per il restauro, di sarcofagi antichi che mostrano frequentemente guerrieri della stessa fazione con elmi di forma diversa. La scena, ispirata probabilmente a un episodio dell’Iliade, raffigura un momento di una battaglia vicino ad alcune navi; lo spazio è dominato da due prue, entrambe rivolte a destra, riccamente istoriate con figure divine e animali di ambito marino e terminanti con pennacchi che coprono parte della cornice superiore.

A bordo delle navi stanno alcuni guerrieri, altri giacciono a terra, caduti, mentre uno è colto nel momento di salire sull’imbarcazione di sinistra. I guerrieri che si trovano sulla nave di destra appaiono coinvolti direttamente nella battaglia: il primo si difende con uno scudo, mentre il secondo scaglia una pietra verso i nemici.

Un terzo pennacchio è visibile all’estrema destra del rilievo, suggerendo così la continuazione del fregio con un’altra prua. Il pezzo veneziano rientra in una serie di sarcofagi di produzione greca della regione dell’Attica, con identico soggetto, di cui si conoscono diversi esemplari, divisi in gruppi in base al modo di raffigurare il tema.

Il frammento Grimani si distingue per la rappresentazione notevolmente serrata delle navi e per la profondità del rilievo, elementi che portano a datare l’opera all’inizio del III secolo d.C.

Aglaia Bollato
Credits:
© 2013. Photo: Ilya Shurygin.
Data: museum annotation.
© 2004. Description Favaretto I., De Paoli M., Dossi M. C. Museo Archeologico Nazionale di Venezia. Electa, Milano, 2004, p. 96, cat. III. 22.
Keywords: γλυπτική sculptura sculpture sculptural scultura skulptur ελλάδα grecia graecia hellas greece grecia griechenland grèce μυθολογία mythology mitologia mythologie mythologie ελληνική μυθολογία mythologia graeca greek mythology mitologia greca griechische mythologie mythologie grecque attic marble sarcophagus sarkophag sarcofago with the relief of sea battle warrior warriors ship abduction of europa inv no 154
History of Ancient Rome